María Ángeles Vila Tortosa. Valencia 1978. Abita e lavora tra Valencia e Roma.

Lavora fin dai suoi esordi su dei temi fortemente legati al mondo femminile come la vita domestica, gli affetti familiari, la maternità e l’accudimento, che vengono raccontati attraverso una tecnica antica,  quella dell’incisione, che l’artista utilizza come mezzo espressivo d’elezione. Le sue carte delicate, dai colori tenui vengono utilizzate per raccontare il suo microcosmo e diventano libri d’artista, light boxes e scatole lignee per piccole scenografie portatili o grandi installazioni tridimensionali.

Dopo la formazione condotta tra la Spagna e l'Italia, ha preso parte a diverse mostre nei due paesi in spazi privati e pubblici tra cui Espai d’Art di Gandia (Valencia), Museo del Tossal di Valencia, Museo Archeologico di Enguera (Valencia), Instituto Cervantes di Roma, Casa Museo Mario Praz di Roma, L’ Escorxador Centre de Cultura Contemporànea di Elche (Alicante), Palazzo delle Esposizioni di Roma, Ric Festival di Rieti, Museo Carlo Bilotti di Roma e Istituto Cervantes di Sofia .

Dal 2009 forma insieme a Alicia Herrero il gruppo artistico Las Mitocondria con cui porta avanti, il progetto Midriasis/Cajas Habitadas basato sullo studio della memoria e delle emozioni.

Copyright © All rights reserved.
Using Format